Annunci
Emirati Arabi

Un’avventura da mille e una notte..Abu Dhabi

Follow my blog with Bloglovin

Bentornati viaggiatori

Quante volte vi sarà capitato di vedere questo posto in foto e sognare di poterlo visitare e vivere una vacanza da mille ed una notte?
Con questa mini guida spero di potervi dare qualche informazione in più per poter organizzare il vostro viaggio ad Abu Dhabi.

Abu Dhabi è la capitale degli Emirati Arabi, facilmente raggiungibile dall’Italia con voli diretti Etihad Airways da Roma e Milano in meno di 6 ore (voli di avvicinamento da tutte le altre città). L’aeroporto dista circa 40 minuti dalla Corniche, 30 minuti da Yas Island e circa 15 minuti dalla città vecchia.

Perché andarla a vedere?

A mio avviso perché ha tutto: il mare, bel tempo tutto l’anno, tutti i divertimenti possibili, è sicura ed è una valida alternativa alla ben più nota Dubai. Per chi non ha voglia di fare troppe ore di volo per andare a cercare il caldo, è davvero un’ottima alternativa. 78230f1c-0c06-414b-8aa4-1ae148f26cba.jpg

Quando andare?

Il periodo più consigliato per visitarla va dal nostro autunno fino alla primavera, in cui le temperature si aggirano intorno ai 29 gradi. Andare in estate vuol dire sopportare temperature fino a 43 gradi e l’unico modo per poter sopravvivere durante il giorno è vivere all’interno dei centri commerciali.
Da evitare, se possibile, il periodo del Ramadan. Ogni anno ha una data diversa di inizio quindi è sempre meglio controllare per non rischiare di programmare un viaggio in questo periodo.
Non ci saranno grandi disagi ma i negozi saranno per lo più chiusi durante il giorno e questo potrebbe crearvi problemi soprattutto per il pranzo e, per mangiare, dovrete affidarvi al sevizio in camera oppure cercare qualche supermarket aperto. La sera la città riprende vita e potete trovare negozi e ristoranti aperti fino a mezzanotte.

Dove dormire?

Abu Dhabi è composta da due zone principali: la Corniche e Yas Island. C’è una nuova zona in costante crescita, Saadiyat ma è distante dal centro e non molto comoda per chi vuole visitare Abu Dhabi in pochi giorni.
La prima è la parte più adatta per chi desidera un soggiorno mare, vista la sua lunga spiaggia di sabbia fine e la grande disponibilità di posti attrezzati (anche spiaggia libera) per passare una giornata di relax. Oltretutto questo punto è stato insignito della Bandiera Blu!
Sono presenti tantissime strutture di ottimo livello tra cui:
Emirates Palace: il simbolo di Abu Dhabi ed una delle strutture più belle, oltre che per dormire, anche proprio da visitare.
Jumeirah at Etihad Towers: le 5 torri spiccano nello skyline appena si entra ad Abu Dhabi. L’hotel dispone della sua spiaggia privata e si trova all’inizio del lungomare.
Sheraton Abu Dhabi Resort: vicino al centro ed alla spiaggia, ha al suo interno anche una discoteca
Sheraton Khalidiya Hotel : vicino alla Corniche, a cui si può accedere per usufruire della spiaggia, si trova a metà strada tra Abu Dhabi Mall e Marina Mall per tanto, sfrenato shopping.

La seconda, Yas Island, dista 30 minuti in auto da Abu Dhabi ed è la destinazione adatta per chi cerca il divertimento ma non rinuncia al mare.  Questa zona è famosa perché ospita il famoso circuito di Formula 1 Yas Marina, dove è possibile accedere con pacchetti speciali per provare in prima persona l’ebrezza di guidare una Ferrari.

Per grandi e piccini ci sono due parchi divertimento: il Ferrari World e lo Yas Waterworld. Per chi desidera relax e un pò di mare Yas Beach è la destinazione giusta! Chi soggiorna in uno dei 7 hotel presenti sull’isola può avere l’accesso a Yas Beach ed alle sue innumerevoli attività sportive ed acquatiche.
Tra le strutture presenti potete trovare:
Yas Viceroy Abu Dhabi: costruito proprio sul circuito di Formula 1! Un posto più esclusivo è difficile trovarlo.
The Westin Abu Dhabi Golf Resort: all’inizio dell’isola di Yas e a breve distanza anche dalla Moschea
Crowne Plaza Abu Dhabi:  hotel comodo per la sua vicinanza ai parchi divertimento.

Cosa fare ad Abu Dhabi

Ad Abu Dhabi non vi potrete annoiare, ve lo assicuro.
Le cose da vedere e da fare sono tante ma in base a quelle che possono interessarvi potrete creare il vostro itinerario. Del mare abbiamo già parlato ma non vi ho detto che, lungo la Corniche, è possibile affittare biciclette o fare una passeggiata con una splendida vista del mare e con possibilità di fermarsi in uno dei tanti piccoli chioschi che si incontrano per strada.

e7f86173-c7c5-4bd9-ae7a-3116ea318089

Un giorno pieno di adrenalina e divertimento? A Yas Island vi attende il Ferrari World , il primo parco a tema incentrato sulla vita di Enzo Ferrari con tanti giochi, spettacoli 4D, piste go kart, montagne russe per bambini e la grande Formula Rossa, un rollercoaster ad altissima velocità con un’accelerazione da 0 a 240 km/h… in 5 secondi!!!

Vi dico solo che prima di salire vi danno una mascherina proteggi occhi ed al segnale è un attimo a ritrovarsi subito a testa in giù al primo giro della morte!

YAS-WATERWORLDSe la velocità non è il vostro forte e magari avete bisogno di riprendervi un po’ dal caldo del deserto vi consiglio Yas Waterworld,  un parco acquatico adatto ad ogni età con tanti scivoli, piscine, simulatori di onde dove surfare assistiti.
Insomma non starete un attimo fermi! Io l’ho adorato, mi sono divertita tantissimo e non sarei più andata via. Vi dimenticherete di essere nel deserto per una giornata.

Il prezzo per l’ingresso in ogni parco si aggira intorno ai 60 euro per adulto e  45 euro per i bambini.
Esistono anche dei Pass per tutti e due a tariffe agevolate tipo:

Immagine

La Grande Moschea Sheikh Zayed, considerato il luogo di culto più importante del paese. Fu costruita su ordine dello Sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, presidente degli Emirati in quel periodo, per creare un luogo che unisse la cultura musulmana in un ambiente moderno e artistico. La Moschea è aperta al pubblico ad eccezione del venerdì mattina, giorno di festa per i musulmani. Si può visitare nel pomeriggio dalle 16.30.
Io ci sono stata proprio di venerdì poco prima del tramonto. È stata un’esperienza unica; la moschea illuminata dal sole che stava piano piano scomparendo all’orizzonte mentre il cielo si tingeva di rosso, la voce del muezzin che richiamava i fedeli alla preghiera dal minareto illuminato..sembrava tutto così surreale ed al tempo stesso così solenne.

Non potete vivere totalmente questo paese se non attraverso una emozionante escursione nel deserto. Potete dare un’occhiata al sito www.getyourguide.com dove troverete tantissime idee per la vostra gita nel deserto; che ne dite di una bella cena sotto le stelle dopo una Safari in 4×4? Consiglio sempre di affidarvi a qualche agenzia specializzata per non incappare in brutte sorprese. Se preferite organizzarvi sul posto potete richiedere informazioni anche al vostro hotel dove, generalmente, ci sono dei corner dedicati.

Abu Dhabi non vi basta? Allora perché non visitare anche Dubai in giornata? Le città distano 2 ore ed i modi per raggiungerla sono principalmente due. Con il taxi potrete decidere liberamente i vostri orari di partenza e di ritorno ed il costo si aggira intorno ai 50 euro a persona totali. C’è anche un servizio di pullman di linea che parte ogni 20 minuti dalla stazione centrale di Abu Dhabi e arriva alla stazione pullman di Al Ghubaiba , vicino all’omonima metropolitana. Il costo andata e ritorno? Nemmeno 10 euro a persona!

Finalmente dopo qualche anno di ritardo è stata inaugurata un’altra grande opera: il Louvre. Non credo ci sia bisogno di descrizioni qui.. ma solo di visitarlo!

Non solo modernità ma anche tradizioni e storia; ad Abu Dhabi ci sono diversi Suk (mercati) che hanno mantenuto la loro identità di un tempo. Tra questi il Suk Al Zafrana, che rappresenta il posto giusto dove trovare abiti tradizionali, incenso o spezie.
E’ presente anche un’area dedicata alle donne dove lavorano solo negozianti di sesso femminile.
Molto bello anche se non così tradizionale il Souq at Central Market, all’interno del centro commerciale World Trade Center, nel cuore della città.

Cosa si mangia?

Tutto! Dalla cucina tipica dai sapori speziati alla cucina cinese, passando per quella italiana. Ad Abu Dhabi il mangiare non sarà un problema per nessuno. Nei centri commerciali si possono trovare anche tutte le catene che abbiamo qui in Italia o nel resto del mondo. Ovviamente ricordatevi che è un paese musulmano quindi alcuni cibi non saranno proprio reperibili così come gli alcolici, venduti solo di sera nei bar, ristoranti e club degli hotel.

La moneta locale, il Dirham, è molto conveniente ed al cambio 1 Dirham sono 22 centesimi di euro. La sicurezza è un altro punto a favore di Abu Dhabi; mi è capitato di girare da sola e non mi sono mai sentita a disagio o preoccupata delle persone intorno a me.

Io ho avuto la fortuna di poterla visitare due volte, sempre come scalo finale al ritorno da altre mete; la prima volta per caso, la seconda per scelta! E’ una città che mi ha colpito in modo positivo fin da subito; l’ho trovata attiva, in costante crescita e allo stesso tempo attaccata alle tradizioni, troppo costruita e sfarzosa ma mai sfacciata. Un mix che si può capire solo visitandola.
Se avrò modo, tornerò ancora qui, ne sono certa.

Spero di esservi stata di aiuto e per qualsiasi domanda potete chiedermi senza problemi.

Alla prossima avventura!

Annunci

6 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: