Annunci
Africa,  Sudafrica

Top 7 Cape Town

Non pensavo di ritrovarmi davanti ad una città simile, così movimentata, giovane ed in continua espansione. Una città che da un lato è ricchissima ed all’ultima moda ma basta uscire poco fuori dai suoi confini per trovare accampamenti di case in lamiera e tanta povertà.
Cape Town è la meta perfetta per chi cerca il divertimento, una prospettiva di vita diversa e per chi non vuole abbandonare l’atmosfera europea nemmeno in Africa.
Ma quali sono i punti più importanti che non potete assolutamente perdere durante la visita di questa città?

⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇

1.Capo di Buona Speranza e Cape Point.

Rappresentano due dei luoghi imperdibili se si visita Cape Town, sicuramente per gli scenari mozzafiato che vi offriranno, natura incontaminata e strade costiere con scogliere a picco sul mare agitato dell’oceano. Il Capo di Buona Speranza è l’estremità meridionale della penisola del Capo dove si incontrano i due oceani. Famosissimo il cartello con le coordinate che troverete al vostro arrivo. La sua visita si unisce a quella di Cape Point, che dista circa 3 km dal Capo  Una delle principali attrazioni è l’antico faro utilizzato dal 1860 al 1919 ed il sentiero Lighthouse Keeper’s Trail che collega in 20 minuti a piedi l’area di sosta al punto panoramico, dove potrete trovare un piccolo museo che racconta la storia di Cape Point.
Per accedere al Capo di Buona speranza, è richiesto il pagamento della tassa di ingresso 80 rand (5 euro al cambio), entrata fino alle 18.00.

img_5777

2.Boulders Beach:

Penso di aver atteso per tutto il viaggio di visitare questo posto (poi ho scoperto i safari ma questa è tutta un’altra storia). La famosa spiaggia di Boulders Beach si trova a Simon’s Town, a un’ora dal centro di Cape town. Prende il suo nome dai massi granitici che si trovano sulla spiaggia ed è qui che vive la colonia di pinguini africani, chiamati Jackass (si.. il loro verso è uguale a quello dell’asino). E’ possibile accedere alla spiaggia attraverso una passerella di legno per evitare di calpestare accidentalmente i loro nidi o di disturbarli .

img_5218img_5208

3.Table mountain

La montagna è il simbolo della città e prende il nome dalla forma piatta che ricorda una tavola. Nei giorni più umidi si forma intorno una coltre di nuvole e sempre che la “tavola” sia ricoperta da una tovaglia. E’ possibile raggiungerne la cima con un sentiero a piedi o prendendo più comodamente la cabinovia aperta ogni giorno in base alle condizioni meteo. Vi consiglio di controllarne lo stato sul loro sito ufficiale o attraverso alcuni social, come ad esempio twitter. La vista dalla cima è qualcosa di unico e non vorrete più scendere!
Il servizio della cabinovia è a pagamento (circa 190 rand per la sola andata – 330 andata e ritorno, il pomeriggio è più conveniente) Vi consiglio di sfruttare questo risparmio e di evitare la mattina, dove l’affluenza di persone è maggiore e le file più lunghe.

img_5418.jpg

4.Green Market Square

Grazioso mercatino di artigianato locale dai mille colori in una piazza centralissima. Uno sguardo sulla vita locale lontana dallo sfarzo della zona costiera. Vi consiglio di arrivare in tarda mattinata per trovare i banchetti già pronti. Tantissima scelta di prodotti locali per portare un po’ Africa a casa con voi, prezzi e qualità ottima ed è divertentissimo scambiare qualche parola con le persone del posto, gentili e sempre disponibili. Tanti ristorantini e locali per il pranzo o per la sera.
Stanchi dopo una giornata in giro per la città? Nella piazza potrete trovare la Chiesa centrale Metodista ed al suo interno potrete trovare l’Heaven Cafè, un vero e proprio bar gestito da un simpaticissimo ragazzo del posto. Un’idea carina e diversa per concedersi una pausa durante la visita di Cape Town.

img_5413

5.Seal island – Isola delle Otarie

Escursione consigliatissima durante le giornate soleggiate. Raggiungete il molo di Hout Bay da dove partono le piccole barche. In un’ora vi permettono di raggiungere Seal Island, l’isola dove si trova una grande colonia di otarie e rientrare. Ci sono diverse compagnie che si occupano di queste escursioni ed in media il costo è di 100 rand (6 euro circa).
Bellissima anche la vista dal largo, dove potete ammirare la Lion’s Head ed il piccolo paesino che si affaccia sulla baia.

img_5178

6.Victoria & Alfred Waterfront:

Uno dei posti dove ritornerei sicuramente ed il più consigliato per passare un pomeriggio di sano shopping nel grande centro commerciale e finire la serata con un’ottima cena in uno dei tanti ristoranti ed un dopo cena in qualche localino. E’ una zona sicura a tutte le ore del giorno e molto turistica. Per avere una vista completa della zona e della marina c’è la bellissima ruota panoramica che di sera è un trionfo di luci e divertimento con un sottofondo di voci e musica proveniente dai locali vicini.

7.Hermanus:

A nemmeno due ore di viaggio da Cape Town troverete Hermanus. E’ famosa per la sua baia, Walker bay dove è possibile avvistare le balene australi durante l’inverno e la primavera australe. Anche qui troverete un’ampia scelta di ristoranti e locali con menù dedicati a gustosi piatti di pesce. Durante il ritorno verso Cape Town potete fermarvi in una delle tante cantine sparse lungo la Garden route. Io ho provato una fantastica degustazione a base di vino, cioccolata aromatizzata e marmellate preparate direttamente al Whalehaven Winery.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: