Viaggiare da casa: cosa vedere a Singapore

E’ vero, al momento non si può partire ma non ci è proibito sognare la nostra prossima meta comodamente da casa.
Progetto da diversi anni di visitare Singapore e durante questi giorni di reclusione forzata, sto seguendo corsi per agenti di viaggio su questa destinazione.
Mi affascina il fatto che sia una città proiettata verso il futuro, senza dimenticare l’antica tradizione (che si mantiene in uno dei suoi quartieri principali) e sopratutto che sia adatta a tutti, amanti dell’avventura, della vita notturna ma anche dell’arte e della cultura. Nonostante sia una città giovane ha tantissimi spazi esposizione, musei e gallerie tematiche.
Ma quali sono i suoi highligts? Cosa c’è da vedere in questa città, crocevia di numerosi turisti che si dirigono o ritornano dall’Asia o dal Sud-Est asiatico?
Ve ne parlo in questo articolo!

CHANGI AIRPORT

Il Changi è uno degli aeroporti più all’avanguardia del mondo.
Non poteva essere da meno essendo il punto di arrivo di una città così futuristica.
Tuttavia Singapore è attenta anche alla natura, tanto da essere considerata Città- Giardino visto che, per il 50 % del suo territorio, è occupata da parchi naturali ed aeree verdi.
Anche all’interno del Changi Airport si possono trovare alberi e giardini, oltre ad un numero infinito di negozi, ristoranti ed intrattenimenti per i turisti che avranno modo di passare qualche ora qui in attesa del volo successivo oppure che decidono di visitarlo come fosse un monumento.
Nel 2019 è stata aperta una nuova area adiacente all’aeroporto, chiamata The Jewel, dove si trova la cascata d’acqua Rain Vortex, alta 40 metri.

rain vortex the jewel singapore

MARINA BAY SANDS

Uno dei simboli di Singapore. Un hotel 5 stelle lusso che, ormai, è entrato a far parte dello skyline della città.
Il mio sogno è quello di pernottare qui ma è veramente uno sfizio, visto che la tariffa richiesta per il solo pernottamento, colazione esclusa è di circa 500 € a notte, in base alla stagionalità (dai per un volta nella vita si può fare!!).
A renderlo unico è la sua piscina a sfioro a 200 metri d’altezza che dalla forma, ricorda una nave.
Lo so, è da folli, però devo ammettere che già mi immagino a bordo piscina, che sorseggio felice il mio cocktail con la vista dell’intera città illuminata sotto di me.

Foto di nextvoyage da Pixabay 

GARDENS BY THE BAY

Tra tutte le cose da vedere a Singapore, quella che più mi incuriosisce è sicuramente il Gardens by the Bay.
Questo gigantesco parco accoglie ogni tipo di fiori e di piante ma sono certa che molti di voi lo riconosceranno per un altro motivo.
Al suo interno si trova l’attrazione più conosciuta al mondo, i Supertrees, alberi della vita alti fino a 50 metri che di sera prendono vita durante uno spettacolo di luci e musica.
L’energia che rende possibile questa rappresentazione proviene dai pannelli solari posti sopra di essi e secondo me, questo li rende ancora più unici.
In una città così futuristica poteva esserci solo un semplice giardino botanico? Impossibile..

I QUARTIERI ETNICI

Non potete dire di aver visitare Singapore senza esservi immersi nei suoi tradizionali quartieri.
Mi è bastato vedere le foto che li rappresentano per innamorarmi di ognuno di loro.
Iniziamo dal quartiere di China Town, il più grande e quello che più di tutti rappresenta l’antica Singapore.
La sua caratteristica principale sono i vicoli stretti ed i piccoli negozietti colorati che vi si affacciano. Il periodo dell’anno dove questo quartiere prende vita e si riempie di decorazioni e luci è quello che va da gennaio a febbraio, durante il Capodanno Cinese.
Il quartiere conosciuto per i suoi colori ed i suoi profumi? Sicuramente Little India.
Imperdibile la tappa alla Sri Veeranakaliamman Temple, dedicato alla Dea Kali. Il più antico tempio indu non lo troverete qui perché è situato nel quartiere cinese, prova della mescolanza di culture presenti a Singapore.

Se invece siete alla ricerca di un quartiere giovane e trendy, la scelta perfetta è Kampong Glam, il quartiere arabo.
Dopo esservi persi tra le sue vie cosparse di murales ed aver ammirato la street art locale, fermatevi ad ammirare la Sultan Mosque. Avvicinandovi ad essa noterete un dettaglio particolare; la base di ciascuna cupola è ornata da fondi di bottiglie di vetro donate dagli stessi fedeli. Questa decorazione è dovuta ad un gesto davvero gentile poiché, in questo modo, è stato permesso anche ai meno abbienti di poter partecipare alla costruzione della Moschea.

IL MERLION

Immancabile, durante il vostro soggiorno a Singapore, una sosta davanti alla statua del Merloin, essere mitologico con testa di leone e corpo di pesce.
Da questo punto, la vista sullo skyline della città vi lascerà senza parole.

Foto di Sasin Tipchai da Pixabay 

Vi ha incuriosito questa piccola presentazione? Se volete scoprire maggiori informazioni su questa futuristica città potete visitare i canali ufficiali di Singapore Tourism Board .
Io torno ad organizzare il mio viaggio ed a sognare ancora un po’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.